Architecture     Design     Video     Projects     Exhibitions     Publications     Teaching     About     ︎








Laboratorio Sanremo
è un progetto di arte pubblica.

Il modello proposto lavora su un processo di trilaterazione tra artista, pubblica amministrazione e abitanti, con il desiderio di rendere i cittadini attori della crescita culturale del proprio territorio.

Il progetto è articolato in più fasi che prevedono l’utilizzo di diverse pratiche artistiche che includono il coinvolgimento dei cittadini con diversi gradi di partecipazione.


1. Indagine fotografica

La fase iniziale del progetto, commissionata dal Comune di Sanremo è rappresentata da una serie di immagini realizzate da Paolo Riolzi, in seguito ad  una serie  di sopralluoghi, incontri, ricerche e dialoghi con alcuni protagonisti del territorio. La ricerca si traduce con fotografie rappresentanti il confine tra architettura, geografia e antropologia urbana.


2. Progetto pubblico (in progress)

DI CHE SPIAGGIA SEI è un progetto pubblico di Paolo Riolzi, realizzato dagli studenti e dalle studentesse del liceo Cassini e coordinato dalle professoresse Lia Motta e Patrizia Magnoni.
Consiste in una raccolta di fotografie scattate sulle spiagge di Sanremo, che raccontano la storia dei lidi e delle persone che li hanno abitati.
Il progetto nello spazio pubblico condiviso genera processi di coesione sociale e rende la scuola un collante per il tessuto urbano dialogando con la collettività.


3. Progetto Pigna, progetto partecipato (in progress)

Il progetto consiste nella costruzione di un modello metodologico con l’obiettivo di mettere a sistema le iniziative diverse di tipo bottom-up creando la struttura di un programma di azioni, flessibile ed articolato nel tempo, anche grazie alla raccolta e selezione di esperienze significative analoghe.

Tale processo si realizza attraverso la costituzione di un laboratorio che mette insieme gli attori che storicamente e con autodeterminazione si sono riconosciuti come membri dell’associazione Pigna Mon Amour con associazioni, liberi cittadini, aziende e istituzioni operanti sul territorio.

La strategia da operare è quella di investire nello sviluppo di approcci e metodologie per costruire un modello dinamico che risponda alle esigenze delle comunità che abitano la Pigna.















 

Mark